colpi tennis

Se la finale degli Australian Open a Melbourne è stata un’ispirazione per tennisti amatoriali e agonisti bisogna anche dire che il gioco di Federer e Nadal è in continua evoluzione e difficile da etichettare, dal momento che ogni loro incontro finisce per riscrivere il loro modello di gioco o quanto meno a superarlo.

Ed è lì che un semplice match diventa spettacolo, quando l’uno costringe l’altro ad andare oltre il suo gioco, ad estremizzarlo. Difficile che quello sia il momento migliore per Federer per creare un nuovo colpo, come gli è già successo con il SABR, perchè il gioco serrato di Nadal lo costringe ad usare tattiche pre-studiate ma, quel che è certo, è che i due campioni si studiano a vicenda per adattare il gioco l’un l’altro, colpo su colpo.

Insieme al preparatore atletico Alex Ciuffa, abbiamo studiato, questa volta, noi i colpi del campione svizzero e spagnolo e ci siamo fatti consigliare gli allenamenti giusti per “fisici” alla Nadal e alla Federer!

I colpi di Federer

Federer è famoso per il servizio imbattibile con cui riesce anche a fare un ACE servendo anche a 150 h.

Si distingue anche per il suo gioco d’attacco a rete che spesso è stato messo in difficoltà da un Nadal pronto ricevere e a rilanciare a fondo campo. Durante il suo gioco rampante ha creato anche un nuovo colpo, il SABR che consiste nell’avvicinarsi a rete subito dopo il servizio avversario e colpire senza aspettare che rimbalzi la palla.

Il suo tweener è inoltre tra i più spettacolari: famoso è quello usato contro Novak Djokovic, negli US Open 2009.

I colpi di Nadal

Il colpo più famoso di Nadal è il dritto uncinato, in gergo, “banana shot“, che produce una parabola lungo linea che sembra uscire e rientrare nel campo avversario.

Anche il maiorchino ha dovuto modificare il suo gioco e, un esempio, è la “smorzata”, un colpo per lui inusuale, utilizzato contro Raoinic, una soluzione messa in campo anche per le caratteristiche fisiche di Raonic: la sua scarsa velocità e agilità gli permette di soffrire di più un tale colpo.

Allenarsi alla Nadal: consigli di preparazione atletica

Nadal ha un fisico molto muscoloso ed è un maratoneta, un corridore caparbio che non si arrende mai. Per avere delle gambe come le sue (che sorreggono i suoi 90 kl) è necessario avere una preparazione fisica di base notevole.

Il consiglio del nostro trainer è un buon allenamento di endurance, esplosivo, con rapidità delle gambe su brevi distanze. Per questa parte di preparazione atletica bastano: corsa, tapis roulant, percorsi con coppelle e cinesini, spostamenti rapidi in diagonale e verticale con aggiunta di colpi, limitando le pause a 20 secondi, simulando i tempi di gara.

Per potenziare i muscoli è necessario fare pesi in palestra, squat con bilancieri, leg press con stacchi esplosivi.

Allenarsi alla Federer: consigli di preparazione atletica

L’eccellenza di Federer sta nelle capacità coordinativa: trasformazione, equilibrio, differenziazione, reazione e coordinazione dei movimenti.
Un esempio di esercizi: salire sulla bosu, in piedi, in equilibrio, simulando e testando i colpi tecnici. D’altronde bisogna sempre allenare l’aspetto coordinativo e quello muscolare e di potenza in ogni tipo di gioco intensificando l’uno a scapito dell’altro rispetto alle proprie attitudini. Ad esempio, ad un Federer serve più un allenamento esplosivo che di resistenza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento