ventennale ANIF

Giampaolo Duregon, Presidente di ANIF Eurowellness, rivolge un invito a tutti i soci ANIF a partecipare al Ventennale di ANIF: segue la sua lettera a tutti voi.

Cari Colleghi,

sono passati ben 15 anni dal giorno in cui ho accettato con entusiasmo il pur gravoso onere di presiedere un’associazione giovane, piccola ma nata con un imprimatur di alto prestigio che la obbligava a proseguire il suo difficile cammino lungo il solco tracciato da un grande e lungimirante imprenditore che aveva intuito con largo anticipo la necessità di creare un’organizzazione di alta qualità in grado di far fronte alle crescenti  istanze provenienti dal settore fitness ancora privo di un punto di riferimento tecnico-politico-operativo.

Nacque così Eurowellness nel mese di ottobre del 1996 grazie alla spinta e all’entusiasmo di  Nerio Alessandri che riuscì a coinvolgere in questa folle avventura un piccolo nucleo di illuminati e determinati imprenditori tra i quali il sottoscritto:

Nerio Alessandri, Livio Leardi, Massimo Cicognani, Marco Fornari, Lucrezia Altomare, Claudio Baldella, Anita De Teodoro, Lanfranco Greselin, Claudio Aradori,  e Giampaolo Duregon.

L’Associazione fu costituita a Bologna, con atto notarile denominata: EurowellnessAssociazione dei Centri Fitness e Wellness di qualità per la promozione dell’attività fisica.  Il Consiglio Direttivo Provvisorio  fu presieduto da  Livio Leardi. 

Consiglieri:  Massimo Massarini, Claudio Baldella, Alberto Pacchioni, Massimo Cicognani, Claudio Bellini.

Nel settembre del 2001 ho raccolto questo prestigioso testimone puntando soprattutto a rafforzare da un lato il senso di appartenenza della base all’organizzazione, dall’altro la sua identità ampliando la sfera delle sue competenze istituzionali al settore sport visto nel suo complesso.

La denominazione fu trasformata in un’assemblea straordinaria del 29 marzo 2004, inANIF Eurowellness, Associazione Nazionale Impianti per lo Sport ed il Fitness, estendendo così la sua azione a tutto il mondo dei Centri sportivi Italiani. Nel 2005 entrando in Confindustria, attraverso Federvarie, quale organizzazione di riferimento per la partecipazione al sistema confederale delle associazioni di categoria, ANIFcaratterizzava l’aspetto imprenditoriale dell’attività svolta dalla sua base associativa.

Le scelte politiche e il duro lavoro che in questo lungo periodo ho portato avanti con entusiasmo, supportato dal determinante contributo proveniente da una base associativa sempre più partecipe, soprattutto dal gruppo dei Soci Benemeriti, ANIF è riuscita ad uscire dalla folta schiera degli organismi che operavano con scarsa efficacia nel settore per proporsi nella vasta area dello sport dilettantistico e nei rapporti con le Istituzioni quale unica, autorevole, credibile e rappresentativa Associazione di Categoria.

L’ultimo grande risultato oggi raggiunto con la  legge sullo sport dilettantistico (vd.link)depositata presso la Commissione Cultura della Camera con la firma dell’On. Daniela Sbrollini lo conferma. La legge  è solo l’ultimo e certamente più importante anello di una lunga catena di obiettivi centrati, che hanno caratterizzato il percorso di  ANIF (vd. link) in questo periodo consentendole di marcare sempre più la sua identità sul cui rafforzamento avevo indirizzato la mia azione dal lontano giorno del mio insediamento alla presidenza di ANIF.

Oggi, a vent’anni di distanza dalla fondazione di ANIF, abbiamo pensato di organizzare un grande evento a Cesena presso la sede Technogym il 21 ottobre 2016, grazie alla preziosa collaborazione di Nerio Alessandri, Socio Fondatore di ANIF (vd.locandina all.).

L’evento sarà qualificato dalla presenza dell’On. Daniela Sbrollini prima firmataria della nostra Legge sullo Sport Dilettantistico. La presentazione della legge da parte dell’On. Sbrollini costituirà l’argomento centrale dell’evento.

Il programma comprenderà anche l’assegnazione dell’Award ANIF al centro sportivo affiliato che si è particolarmente distinto nel corso del biennio 2015/2016 sul piano dell’innovazione, su quello della qualità delle strutture e su quello della preparazione tecnica degli addetti.

Non dovrebbe mancare ovviamente anche un sia un pur breve cenno di saluto da parte del gruppo dei Soci Fondatori, dei Soci Benemeriti, in particolare quello dei “Past President” (Livio Leardi, Massimo Cicognani, Lodovico Cazzaro) che mi hanno preceduto in questa esaltante avventura. 

Seguirà su prenotazione

TOUR GUIDATO TECHNOGYM VILLAGE

Vi chiedo, inoltre, la cortesia, ove possibile, di portare al convegno un paio di banner riguardanti momenti particolarmente significativi della vita associativa e sportiva dei vostri club. Li esporremo ben volentieri nella sede dell’evento e serviranno per sottolineare l’impegno dell’associazione nella promozione dello sport inteso come pratica, agonismo e salute.

Da ultimo approfitto della circostanza per sollecitarvi ad inviarci un segnale (vd. lettera tipo all.) di consenso alla legge che consegnerò personalmente all’On. Sbrollini, presentandovi personalmente a lei (è importante!!).

Cari amici se oggi ANIF ha raggiunto un’importanza e un livello di credibilità riconosciuti dalle Istituzioni e da tutto il mondo sportivo nazionale, dobbiamo essere riconoscenti anche e soprattutto ai pionieri che hanno dato vita a questo grande progetto ed è questa l’occasione per far giungere loro un meritato segno di grande apprezzamento. Non potete dunque mancare.

 

Vi ringrazio per l’attenzione e vi invio i miei più cari saluti.

Giampaolo Duregon
Presidente ANIF Eurowellness

 

P.S. Ricordate: DOBBIAMO ESSERCI TUTTI per ANIF, per la LEGGE, per il futuro dello SPORT.

La partecipazione al Convegno è aperta anche ai vostri colleghi, ma per motivi organizzativi  siete invitati a segnalare tempestivamente la vostra presenza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento