CONVEGNO FITNESS&SPORT
Firenze, 9 maggio 2014

In una affollatissima sala del Grand Hotel Adriatico, Giampaolo Duregon Presidente di ANIF – Eurowellness, ha aperto i lavori del Convegno presentando, nella sua relazione introduttiva, un importante progetto su cui ANIF sta lavorando.

Si tratta dell’ipotesi di una  riforma della LEGGE SULLO SPORT. Il progetto prevede sempre  l’esistenza di tre categorie di enti per la gestione degli impianti sportivi :

  • ASD (Associazioni Sportive Dilettantistiche)
  • SSD (Società Sportive Dilettantistiche) a r. l.
  • SOCIETA’ COMMERCIALI

In particolare:

  • per quanto riguarda le ASD dovrebbero rimanere inalterate tutte le agevolazioni vigenti, ma con regole chiare che non permettano di essere disattese nei fatti.
  • relativamente alle SSD, invece, si potrebbe prevedere un tributo fiscale e previdenziale, comunque agevolato, in cambio del quale godranno lo STATUS di società commerciali a tutti gli effetti, con la possibilità di dividere eventuali utili, anche per adeguare il settore ai centri sportivi europei ed essere competitivi con loro (godono di varie agevolazioni senza l’obbligo di costituirsi in enti “non commerciali”). Occorre, inoltre, che si possa valorizzare nel tempo il lavoro fatto da chi ha investito molto in un impianto sportivo. Per il resto la Società Sportiva Dilettantistica svolge le stesse attività della ASD promuovendo lo sport e l’attività fisica, inoltre contribuisce a forgiare i futuri atleti olimpionici partendo dalle scuole per ragazzi. In questa maniera si potenzierà senz’altro il CONI, crescerà il numero degli iscritti e si imprimerà una forte spinta allo sviluppo dl settore. In  pratica le SSD, pur facendo le stesse attività delle ASD, affronteranno il sacrificio delle ridotte agevolazioni in cambio di uno STATUS aziendale più moderno. Si creeranno  anche delle “attrazioni premianti” verso le SSD in modo da spingere il maggior numero possibile di centri sportivi verso questa nuova forma di gestione. Ciò produrrà investimenti a favore della crescita dello sport dilettantistico.
  • Infine  la Società Sportiva Commerciale, che rinuncia ad entrare  nel mondo del CONI perché non intende farsi carico  degli oneri relativi alla gestione delle scuole dilettantistiche ed agonistiche inserite nel complesso programma CONI, e che continuerà ad operare nell’ambito di società di capitali ordinari.

Il progetto prosegue Duregon, testimonia il costante impegno di ANIF a favore dello sport-fitness.
Un impegno volto a consolidare  e difendere le posizioni fin qui acquisite dall’ente, specie sul piano fiscale e lavoristico, ma anche e soprattutto a cercare nuove e sicure strade che conducano alla crescita del settore.
La base associativa, poi, non manca di sostenere ed apprezzare il lavoro di ANIF. I soci presenti e quelli che hanno partecipato agli incontri territoriali precedenti, testimoniano un diffuso consenso nei confronti dell’azione del Presidente, ma i risultati potrebbero senza dubbio rivelarsi sempre più importanti se la base potesse potenziarsi attraverso nuove adesioni.

Duregon rivolge, quindi, un caldo invito ai gestori/titolari dei centri sportivi presenti e non ancora affiliati ad ANIF, ad affiancarlo in questo impegno. Un vivo ringraziamento lo rivolge, infine, ai professionisti che hanno sempre collaborato e supportato la sua azione, non solo condividendo la linea politica di ANIF, ma anche e soprattutto favorendo l’adesione all’ente di diversi loro clienti.

A Firenze questo gruppo è stato ben rappresentato numericamente e qualitativamente: Luca Mattonai tributarista, Luca Mazzotti commercialista, Denise Cei consulente del lavoro, i quali, da sempre seguono il consulente storico di ANIF Alberto Succi avvocato esperto di diritto sportivo e societario ed hanno parlato di temi di grande attualità ed interesse.

Alberto Succi ha delineato sul piano tecnico, le linee essenziali della Riforma dello Sport tracciate da Duregon, Luca Mattonai: Requisiti obbligatori da inserire nello Statuto e nell’Atto costitutivo delle ASD/SSD; Cessione di quote nelle SRL Sportive;  Riflessioni sulla Pubblicità di una SSD a RL., Paolo Cigolini di EURIFIT : Fitness Metabolico Assistito; Gianluca Scazzosi: Il mercato del Fitness in Italia: tutto è cambiato – soluzioni e strategie per il futuro; Luca Mazzotti: L’attività commerciale / Locazioni e affitti; Denise Cei: Rimborsi Spesa ai collaboratori sportivi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento