formazione fitness

Con La Delibera della Giunta Nazionale n. 308 del 18 luglio 2017 il CONI ha adottato gli standard europei della formazione nell’ambito dello sport dilettantistico. Si tratta del brevetto SNaQ, Sistema Nazionale delle qualifiche degli Operatori sportivi, il quadro generale di riferimento adottato dal CONI che dà seguito agli accordi relativi alla Strategia di Lisbona.

Lo SNaQ è dunque un sistema di standard definiti a livello europeo ai quali il CONI ha adeguato anche la formazione in ambito sport dilettantistico. Anche allo sport, se vuole crescere a livello di sistema, di industry e, soprattutto, garantire al frequentatore la necessaria qualità di servizi, tale da rendere appetibile e competitiva l’organizzazione sportiva, è richiesto di affrontare le sfide delle competenze nel mercato del lavoro europeo.

I vantaggi sono molteplici e coinvolgono i tre attori principali: centro sportivo, istruttore e frequentatore/atleti.

Vantaggi per il centro sportivo

L’equiparazione dei titoli dei propri tecnici allo SNaQ –  CONI garantisce un’uniformità qualitativa dei servizi erogati. Il riconoscimento, dunque, dei titoli tecnico-didattico-sportivi può avvenire solo attraverso enti di promozione e federazioni sportive, riconosciuti dal CONI. Solo nel momento in cui gli enti di promozione sportiva richiederanno alle società e associazioni sportive nelle domande di affiliazione  i nominativi dei tecnici abilitati, i certificati SNaQ potrebbero diventare obbligatori.

ANIF, grazie al protocollo d’intesa con il CSI, collaborerà al rilascio del brevetto intervenendo anche nella riduzione del prezzo richiesto all’istruttore, appartenente ai centri sportivi a sé affiliati. Infatti il costo annuale di adeguamento dei tecnici dei suoi centri sportivi allo SNaQ è di soli 30 euro, un prezzo dimezzato rispetto a quello rilasciato da altri Enti, una scelta dettata dalla volontà di rendere questo importante adeguamento formativo il più accessibile possibile e fare in modo di accelerare un cambiamento necessario per la sua base di centri sportivi affiliati.

Vantaggi per l’istruttore

L’istruttore, equiparando i suoi titoli allo SNaQ, vedrà riconosciuto non solo il suo curriculum formativo tout court ma anche la sua esperienza sul campo che acquisirà un valore maggiore e una validità spendibile in tutte le realtà sportive del registro CONI. Finalmente potrà avere un brevetto valido in Italia e anche all’estero, in Europa.

Vantaggi per il frequentatore

La sicurezza è importante e affidarsi in mani esperte e sentirsi più sicuro di entrare in un centro sportivo e svolgere la propria lezione di aerobica, zumba, step con un tecnico qualificato rappresenta appunto una maggiore sicurezza per chi fa attività fisica, soprattutto per il neofita.

Come ottenere il Brevetto tecnico-didattico-sportivo SNaQ

I collaboratori sportivi che sono interessati a ricevere il Brevetto SNaQ sono invitati ad contattare la nostra Segreteria allo 06 61522722 ed inviare curricula contenti i titoli acquisiti ed anche le eventuali esperienze lavorative maturate nel settore.

I Curricula verranno esaminati da una Commissione Tecnica ANIF “ad hoc” costituita con il coinvolgimento diretto di professionisti del settore.
La Commissione può infine, laddove necessario, su specifica richiesta, svolgere anche Corsi di Formazione finalizzati al rilascio dell’Attestato SNaQ.

Quanto ai costi del Servizio è prevista l’applicazione di una tariffa particolarmente agevolata solo a favore dei tecnici che operano nei Centri Sportivi affiliati ad ANIF di 30 euro.

Da ultimo, ci corre l’obbligo precisare che tale Attestato sarà a breve richiesto, attraverso le Domande di affiliazione inoltrate dalle ASD/SSD, da tutti gli Organismi riconosciuti dal CONI quindi consigliamo di adeguarsi in tempo utile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento