Print Friendly, PDF & Email

Andiamo a Brescia, una provincia che sta lottando in trincea contro il Coronavirus, un tessuto produttivo che in questo momento si stringe intorno agli abitanti di questa vivace città colpita oggi mortalmente. Eppure, bisogna pensare alla ripresa: sappiamo quanto la Lombardia ne abbia bisogno, prima di tutto per poter guardare oltre questo incubo e per tornare ad essere il cuore propulsivo d’Italia.

Ecco perchè abbiamo intervistato Lucio Zanchi, titolare di uno dei più esclusivi centri sportivi a Brescia, Millennium Sport & Fitness, nonchè socio benemerito di ANIF, per capire come ha affrontato questa drammatica situazione e come si sta proiettando nella ripresa.

“Per restare in contatto con i frequentatori il nostro club ha attivato:

  1. lezioni di Personal trainer frontali online;
  2. video con varie tipologie di allenamento;
  3. programmazione settimanale di corsi di gruppo in diretta Facebook.

Abbiamo pensato all’allenamento online perchè è stata l’unica possibilità a disposizione in questo momento per mantenere un legame con i nostri iscritti. In questo periodo di emergenza, abbiamo riscontrato che i risultati sono ottimi: un esempio su tutti, la lezione di indoor cycling da casa ha raggiunto 90 partecipanti in diretta!

La principale strategia da attuare per noi, nella ripresa, sarà quella di mettere in atto tutte le procedure di
sicurezza ambientale che diano la giusta tranquillità ai frequentatori di allenarsi in ambienti ben difesi dal contagio.

Per tenere alta la produttività del settore sport chiediamo alle istituzioni di rendere maggior giustizia e tutela ad un settore, il nostro, che rende un grande servizio allo Stato ma che lavora ancora in una condizione di scarsa chiarezza di regole e di precarietà.”

Grazie Lucio!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento