integratori alimentari

Abbiamo chiesto alla Dott.ssa Fede, Federica Mastronardo, in quali occasioni è corretto fare uso di integratori alimentari e quando invece è sufficiente alimentarsi bene. Pubblichiamo la sua risposta.

Ogni carenza accertata deve essere corretta innanzitutto con l’alimentazione. L’esempio più comune è quello di coloro che assumono grandi quantità di proteine preoccupati che l’esercizio fisico provochi catabolismo proteico con evidente distruzione dei muscoli. Ad eccezione dei Body Builder professionisti che si vedono in parte costretti ad assumere tali supplementazioni mettendo a rischio la salute, negli altri casi esistono regole basilari nell’uso di tali sostanze.

In attività svolte in palestra e sui tapis roulant, e quindi in ambiente chiuso che limita le perdite, e’ sufficiente ricorrere ad acqua, frutta e verdura piuttosto che l’ultimo integratore salino reclamizzato.

Qualora invece il dispendio energetico diventi costante e di alto livello, si consiglia l’uso di integratori purché, in quantità adeguate alla vostra composizione corporea verificata (è inverosimile pensare che i dosaggi di certe sostanze siano uguali per chiunque), teniate presente che ogni eccesso può essere dannoso per l’organismo perché in grado di produrre un sovraccarico da eliminare, nonché effetti collaterali.

Siate consapevoli che anche gli integratori calorici possono fornire più energia di quella di cui realmente abbiamo bisogno con predisposizione quindi ad aumentare il sovrappeso.

In questo caso, chi fa da se’…può fare danni!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento