Entra in ANIF - affiliati in pochi click!

EHFF 2022: Moving forward together

7 Aprile 2022
Condividi articolo
Facebook
Twitter
LinkedIn

EuropeActive ha ospitato il suo 9º European Health and Fitness Forum (EHFF) mercoledì 6 aprile a Colonia, in Germania, davanti a un pubblico di oltre 450 rappresentanti del settore e stakeholder.

Il tema di quest’anno “Moving Forward Together – Collaborating to rebuild and renew the fitness & physical activity sector” focalizzato sul futuro del nostro settore oltre la pandemia COVID-19 così come le principali opportunità di business e le principali sfide negli anni a venire.

The European Health & Fitness Market Report 2022

A guidare la prima sessione sono stati l’ambasciatore di EuropeActive Herman Rutgers e Karsten Hollasch di Deloitte che hanno condiviso i principali risultati dell’European Health & Fitness Market Report 2022 e sottolineando l’aumento del numero di club e associazioni nel 2020:

Le adesioni europee sono aumentate di circa 1 milione di affiliati, pari al 2%, da 55,2 milioni nel 2020 a 56,3 milioni entro la fine del 2021. Il numero totale di fitness club è leggermente aumentato (0,2%), da 63.059 nel 2020 a 63.173 nel 2021,

ha sottolineato Karsten Hollasch.

Stato del settore, tendenze e innovazione

I moderatori Barbara Smit di Fitness News Europe e David Stalker hanno continuato a dibattere con Kirsty Angove (Trib3), Silje Garberg Ree (SATS), Neil Randall (Anytime Fitness) e Fabian Menzel (XTRAFIT) sullo stato del settore e le tendenze del 2022 basate sull’indagine EuropeActive, condotta tra gli associati nel mese di gennaio 2022.

Il gruppo si è concentrato sulle priorità dei gestori dei club, tra cui l’accelerazione verso la digitalizzazione, sul come adattarsi a ciò che i clienti vogliono in relazione a questa cultura in evoluzione del lavoro ibrido e del lavoro da casa, sulle assunzioni e sulla motivazione del personale, sui prezzi e sullo lo sviluppo di modelli di business.

Silje Garberg Ree di SATS ha affermato che se da una parte la digitalizzazione significa nuove opportunità dall’altra la stessa comporta nuove sfide:

non si tratta più solo esclusivamente di fitness club, la concorrenza è davvero in aumento. Dobbiamo ampliare il nostro raggio d’azione, che ci permetterà di raggiungere nuovi clienti.

Kirsty Angove di Trib3 ha aggiunto che gli operatori devono garantire

il mantenimento del rapporto personale a fronte del crescente aumento della digitalizzazione.

Il Product Manager di 4global, Utku Toprakseven, ha condotto il pubblico attraverso una sessione dedicata all’ innovativa, rivoluzionaria e collaborativa iniziativa che è l’European Data Hub:

L’obiettivo principale del DataHub europeo è fornire a EuropeActive e ai partner i dati e le informazioni per dimostrare la portata, l’impatto e il valore del mercato europeo della salute e del fitness. Il progetto mira a costruire un ecosistema digitale che aggrega i dati provenienti da tutto il settore mentre lo sviluppo di standard comuni di dati consentono analisi e reporting coerenti. 4global condividerà i canoni principali, lo stato attuale e la proposta di valore del DataHub europeo per gli operatori, le associazioni nazionali e i partner tecnologici attraverso casi di utilizzo e vantaggi chiave.,

ha spiegato.

FITcert.eu: Una svolta per il settore fitness

L’EHFF ha poi approfondito uno degli argomenti chiave della giornata: FITcert.eu, il nuovo sistema europeo di certificazione dei fitness club.

La sessione ha evidenziato l’impressionante tasso di successo che ha già ottenuto nel suo periodo di prova con 340 club provenienti da 9 diversi paesi europei prova, (poiché il campione ha riguardato operatori multi-sito, ha coperto in realtà oltre 1.800 club).

I CEO dei principali club che hanno preso parte alla prova FITcert delle fasi 1 e 2 sono stati presentati con i loro certificati EuropeActive Recognized Club. I 340 club provengono da Basic-Fit, PureGym, Fit For Free, GO fit, Solinca, Urban Fit, Sport City, EVO (Norvegia), The Gym Group, David Lloyd Leisure e Fit&Sund.

Un video della durata di due minuti spiega la certificazione FITcert sottolinea l’importanza di avere un riconoscimento per garantire la massima qualità per il nostro settore e per i milioni di nostri utenti.

Viene definito un punto di svolta per il settore perché il sistema è gestito dal Royal Netherlands Standards Institute (NEN) in collaborazione con organismi di controllo internazionali tra cui KIWA, SGS e TÜV. FITcert sta rapidamente diventando un marchio chiaramente identificabile e rispettato e include un registro pubblico dei club certificati. La pandemia COVID ha mostrato l’importanza per il settore fitness di essere più chiaramente definito e riconosciuto per rappresentare la sua posizione politica ed economica con i governi, le autorità sanitarie, gli assicuratori, e nei tribunali,

ha affermato il Senior Advisor di EuropeActive, Cliff Collins.

Un settore più inclusivo per tutti

Catherine Edmunds, presidente dell’ Inclusion Advisory Group di EuropeActive, ha moderato l’iniziativa Achieving Greatly: Inclusion in Action insieme a Maike Kumstel (Sport Alliance), Grace McNamara (EXI Theraputics), Clive Ormerod (Les Mills) e Wladimir Römmich (Westpark Fitness).

Evidenziando l’importanza e i benefici di avere un settore del fitness e dell’attività fisica più diversificato e inclusivo, i membri del gruppo hanno approfondito il valore dell’apprendimento continuo, misurando l’impatto delle politiche di inclusione, l’importanza della responsabilità e il ruolo cruciale dei dati.

Il fitness è per tutti, è ancora più importante per il nostro settore avere un personale diversificato che rispecchia il mondo in cui ci troviamo

ha detto Maike Kumstel.

Clive Ormerod ha riconosciuto le sfide per rendere il settore del fitness e dell’attività fisica più inclusivo, ma ha dichiarato che

è così essenziale per il futuro del nostro settore e il futuro della nostra attività.

Da dove si comincia?

Una conversazione più onesta è il punto di partenza, per capire su cosa dobbiamo lavorare e cosa aiutare a fornire,

secondo Grace McNamara.

Il futuro del consumatore del fitness

La penultima sessione della giornata è stata The Future of the Fitness Consumer panel moderato da Jennifer Halsall con Emma Barry (Good Soul Hunting), Ian Mullane (keepme.ai) e Andreas Paulsen (EuropeActive) apportando uno sguardo più in profondità sul consumatore del fitness e sui cambiamenti che possiamo aspettarci nel tempo.

Ian Mullane ha attirato l’attenzione sul modo in cui la salute mentale è ora molto considerata ed apprezzata dai clienti, probabilmente anche più della salute fisica, mentre Emma Barry ha sottolineato che il settore del fitness si è ampliato negli ultimi 2 anni:

Il fitness è diventato salute e benessere.

I partecipanti hanno condiviso la visione che la pandemia COVID-19 ha portato a un cambiamento in cui il cliente è ora al centro di tutto. Andreas Paulsen ha dichiarato che

il COVID-19 ha chiarito i punti di forza e di debolezza del nostro settore nonché i cambiamenti di paradigma che sono altrettanto necessari, uno di questi è sicuramente il focus sul consumatore.

Un panel affascinante che ha esplorato temi caldi come la personalizzazione, la digitalizzazione e l’innovazione e i modi in cui questi si intersecano con ciò che i consumatori del fitness vogliono.

The Global Fitness Sector

Il nuovo libro di EuropeActive ‘The Global Fitness Sector’ è stato lanciato ufficialmente durante una presentazione tenuta dal fondatore e presidente di Technogym Nerio Alessandri e dal CEO di blackbox Publishers Kelby Jongen. La pubblicazione è un lavoro di riferimento unico ed importante che è stato realizzato in 30 anni di ricerca. Il Global Fitness Sector contiene 150.000 parole, oltre 300 figure e immagini, più di 500 riferimenti e pesa 3 kg.

La giornata è culminata con il moderatore del EHFF Jennifer Halsall e il CEO di EuropeActive Andreas Paulsen che hanno concluso l’evento ringraziando entrambi i team di EuropeActive e FIBO, i relatori e il pubblico per la partecipazione e per aver investito nel nostro settore.

Per ulteriori informazioni, visitare il seguente link!

Potrebbe interessarti anche
I nostri contatti
Orari segreteria

Dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 19:00