piscina bambini

Caro Collega,

ANIF – Eurowellness, Associazione di Categoria nata per tutelare gli interessi dei gestori e titolari di impianti sportivi e per la promozione e la crescita dell’attività sportiva nella popolazione, non manca tuttavia di legare il suo marchio alle non poche nobili cause perseguite dal settore sport nel territorio.

E’ con vero piacere che ANIF intende pertanto oggi accogliere la generosa sfida lanciata da un suo prestigioso partner, la Società Monterey Srl., impegnata nella realizzazione di una piscina per il Policlinico Gemelli di ROMA.

La Monterey è un organismo volto alla realizzazione ed alla promozione di eventi sportivi nel campo della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico. Oggi, sotto la guida del suo illustre CEO, Fabrizio Rampazzo, grande campione di nuoto degli anni 80 (finalista Olimpiadi di Mosca 80, Los Angeles 84, Seoul 88) ed ora lungimirante manager aziendale, la Società è impegnata in una nobile iniziativa denominata POOL 4 CHILDREN – inserita nel ben più ampio Progetto Blu Infinito sul risparmio energetico – per dare un grande aiuto al reparto di Neuropsichiatria infantile del Policlinico Gemelli.

Si tratta di costruire all’interno del Policlinico un centro acquatico di eccellenza a impatto ambientale zero destinato alle terapie e alla riabilitazione dei bambini in cura in questo reparto.

Per questo grande obiettivo ANIF affiancherà la Monterey in occasione di “PISCINA 2019” in programma al Palacongressi di Rimini nei giorni 3-4 dicembre prossimi, dove è previsto tra l’altro, uno spazio promozionale dedicato al Progetto e un workshop (ore 9: 30 del 4 dicembre).

Nella serata del 3 dicembre sarà organizzata una cena di beneficenza a supporto del Progetto “POOL 4 CHILDREN” . L’evento si terrà nello splendido scenario del Grand Hotel di RIMINI , con la presenza del Prof. Mercuri e della Dottoressa Chieffo, del “Gemelli”, e del CT delle nazionali di pallanuoto femminili, Fabio Conti.

Per partecipare alla cena è richiesto un contributo di 150 euro a persona.

I soci ANIF sono pertanto invitati a dedicare all’iniziativa l’attenzione che senza dubbio merita. Si tratta infatti di un evento che proietta l’immagine dell’ Associazione e quella di tutti coloro che aderiranno in una dimensione eticamente alta che non consente di prendere nemmeno in considerazione gli aspetti ed i livelli del suo senza dubbio importante ritorno.

Sarà questa l’occasione per scambiare anche gli auguri di Buon Natale in un contesto ambientale coerente al clima delle imminenti Festività.

Il Direttore di ANIF, Gianfranco Mazzia, è comunque a disposizione per eventuali ulteriori informazioni e/o approfondimenti.

Cordiali saluti

Giampaolo Duregon

Scarica il programma

Scarica la presentazione in PPT

congresso ihrsa dublino

Lunedì, 14 ottobre ANIF condurrà i centri sport e fitness che hanno aderito, in un’esperienza multiforme, ricca di stimoli e opportunità professionali: il Congresso a Dublino di IHRSA dal 14 al 17 ottobre, infatti, immerge i partecipanti in un contesto poliedrico, grazie a una congressistica formativa, leader nel settore, coniugata all’infotainment, ovvero i momenti di condivisione ed intrattenimento attraverso cui si concretizza l’esperienza sul campo.

Oltre ai grandi leader dal taglio poliedrico, che saranno il focus dell’evento per prestigio, valore formativo e ispirazionale, le visite ai centri fitness di Dublino, più di tendenza e di successo, insieme alle occasioni di networking, esalteranno l’esperienza complessiva.

ANIF, in particolare, avvalorerà la kermesse con la presenza di un relatore che sarà un po’ il demiurgo dell’esperienza formativa: Fausto Di Giulio, esperto imprenditore, formatore e manager del mercato del fitness italiano ed internazionale: per chi vorrà partecipare, martedì alle 15.45, Fausto Di Giulio terrà una sessione di networking e tavola rotonda, a cura di ANIF, che reinterpreterà gli interventi del congresso alla luce del mercato italiano. Una rilettura d’obbligo per l’importanza della comparazione tra mercati differenti che, allo stesso tempo, presentano regolarità e tendenze comuni.

I relatori del Congresso di Dublino di IHRSA hanno la peculiarità di essere dei riferimenti di successo, di leadership e di ispirazione per imprenditori che, in un progetto a lungo termine, sono alla costante ricerca di una visione sempre aggiornata, all’avanguardia e pionieristica, capace non solo di motivare la propria organizzazione e frequentatori/clienti ma di delineare le linee guida del cambiamento.

Chi ci sarà a Dublino? Ecco i centri sportivi aderenti

CLUB LANCIANI
EDEN BENESSERE
FORUM SPORT CENTER
VILLA YORK SPORTING CLUB
VILLA AURELIA SPORTING CLUB
FORUM SPACE
JUVENIA
EGO WELLNESS RESORT
GCLUB
PALESTRA EQUINOX
INTERAMNIA

Accademia Dello Sport

Aspria Harbour Club San Siro Milano (Aspria Group)
Aspria Harbour Club San Siro Milano (Aspria Group)

B SIDE
Canali System S.r.l.
Centri Dabliu
Decor Casa
Eden Benessere
eGym – Milano
Eon
Esse Club
Falco Sport Village
Fitness Network Italia
Fitness Profile SRL
G. Luca Scazzosi
Ginnic Life di Calo Zucca
Il Nuovo Club
Immobiliare Uno Srl
IND – Emiliano Anzellotti
IND-Casagrande
La Palestra
La Wellness Srl
Lacertosus SRL
Mad Dogg Athletics Srl
Mand M Srl
Nord Group Spa
NRG SRL
Palestra Equinox Societa Sportiva Dilettantistica SRL
Panatta Sri
Pathos
Polisportiva Interamnia
REX Community
S CLUB SAS
Seraficum SRL
Show Personal Training Club SRL
SI LINE Srl
Wav-e International

Virgin Active Bologna Casalecchio
Virgin Active Bologna Citta
Virgin Active Brescia Freccia Rossa
Virgin Active Catania
Virgin Active – Collection Milano Vittorio Emanuele
Virgin Active Firenze Rovezzano
Virgin Active Florence Novoli
Virgin Active Genova
Virgin Active Italy S.P.A.
Virgin Active Milan Maciachini
Virgin Active Milano Baranzate
Virgin Active Milano Bicocca
Virgin Active – Milano Cavour
Virgin Active Milano Citta Studi
Virgin Active Milano Corsico
Virgin Active Milano Corso Como
Virgin Active – Milano Corso Vercelli
Virgin Active – Milano Diaz
Virgin Active Milano Fiori
Virgin Active Milano Kennedy
Virgin Active – Napoli Med
Virgin Active Perugia
Virgin Active Prato
Virgin Active Reggio Emilia
Virgin Active – Revolution
Virgin Active Roma Balduina
Virgin Active Roma Calasanzio
Virgin Active Roma EUR
Virgin Active Roma Nuovo Salario
Virgin Active Roma Ostia
Virgin Active Roma Talenti
Virgin Active – Rome Valle Aurelia
Virgin Active – Salerno
Virgin Active – Torino Collection
Virgin Active Torino Le Gru
Virgin Active Torino Moncalieri
Virgin Active Venezia Mestre
Virgin Active Verona

 

Nel 2018, in Italia, la popolazione attiva è cresciuta, attestandosi al 26% e, secondo i dati di Deloitte Italia, tra i fattori che hanno trainato la crescita vi sono anche le campagne anti sedentarietà che, come Let’s #Beactive, hanno convertito all’attività fisica i pigri d’Italia. Scopri come attrarre nuovi target di persone inattive nel tuo club: lo scorso anno, il 45,2% dei sedentari si sono “convertiti” in iscrizioni. 

forum club 2020

Sarà smart, verticale e concentrata sulle opportunità di business, la nuova formula dell’evento dedicato ai professionisti dei settori fitness, sport e wellness. Appuntamento al Palazzo del Ghiaccio di Milano il 6 e il 7 marzo prossimi.

Con l’edizione 2020 si apre il nuovo entusiasmante ciclo di ForumClub. Per il suo 21° compleanno, l’evento di riferimento per manager e operatori di centri fitness, sportivi e wellness club cambia formula e sposta la propria sede da Bologna a Milano, in un territorio che anche per il settore delle palestre, club e centri sportivi è crocevia di mode e tendenze e catalizzatore di iniziative imprenditoriali di rilievo.

Non sarà una location qualunque ma Palazzo del Ghiaccio – sede storica di eventi sportivi di livello nazionale e internazionale e oggi spazio polifunzionale – ad ospitare un’edizione che segna un vero e proprio giro di boa nell’evoluzione di ForumClub, di cui cambia anche la durata.

A partire dalla prossima edizione l’evento si articolerà in due sole giornate, venerdì 6 e sabato 7 marzo, per agevolare la partecipazione di titolari, gestori, manager e trainer e andare incontro alle esigenze degli stessi espositori.

Concentrati sul successo

Con il 2020 la manifestazione – patrocinata da ANIF – rafforza la propria identità di evento professionale, orientato al business, al networking e alla cultura di un settore effervescente e dinamico (con un fatturato annuo pari a 10 miliardi di euro), che richiede competenze e profili sempre più specializzati per rispondere da una parte alle esigenze di un’utenza molto più informata e consapevole, dall’altra a logiche gestionali e a sfide economiche e tecnologiche di complessità sempre crescente.

Titolari, gestori, manager, staff e trainer sono invitati a far parte del cambiamento, partecipando all’unico congresso internazionale di settore con l’expo intorno, dove trovare idee, soluzioni e modelli di business per affrontare un mercato che sarà molto diverso nei prossimi anni e che già oggi è profondamente ridisegnato dai progressi della tecnologia e dai nuovi stili di consumo.

Uno scenario complesso, ma dinamico che sempre di più attira l’interesse di potenziali investitori, da settori limitrofi e non solo. ForumClub 2020 si candida a diventare, anche per i futuri imprenditori e operatori del settore, la porta d’accesso al mondo del fitness, l’evento ideale per allacciare relazioni con tutti i protagonisti del comparto.

Congresso ed Expo verticali

Per preservare professionalità e identità del comparto, l’area espositiva si concentrerà sulle proposte che le aziende più innovative di produzione e di servizi rivolgono agli operatori dei fitness e del wellness. Una scelta di “verticalizzazione” dell’evento che premierà i congressisti, gli operatori in visita e le aziende interessate a incontrare e a dialogare con un target qualificato di operatori e potenziali investitori.

Privilegiando la centralità di fitness, sport e wellness, ForumClub si propone come marketplace per eccellenza del settore, confermando non solo la propria vocazione di contenitore professionale per la formazione, ma anche di luogo di business e incontro tra tutte le figure a vario titolo interessate alla gestione di realtà, imprese e organizzazioni nell’ambito del fitness, dello sport e del wellness.

Nella nuova concezione, l’area espositiva sarà tutt’uno con il Congresso e le aziende del settore assurgono a veri e propri partner di un progetto che ha l’ambizione di includerle e coinvolgerle in spazi pensati per una fruizione smart e a misura di networking.

In un’atmosfera che alla professionalità unirà il calore dell’esperienza condivisa; agli affari e alla formazione, il piacere della relazione e della convivialità, con lunch e coffe break allestiti per tutte e due le giornate.

Il “nuovo” ForumClub sarà per tutti i partecipanti il luogo dove fare crescere il proprio business e l’intero settore.

Per informazioni:
Segreteria organizzativa e ufficio stampa
ABSOLUT eventi&comunicazione

tel. +39 051 272523

ufficiostampa@absolutgroup.it

Segreteria commerciale e scientifica
EDITRICE IL CAMPO
tel. +39 051 255544 – forum@ilcampo.it

www.forumclub.it
Seguici su Facebook e Linkedin

Caro collega,
ho il piacere di informarti che ANIF, nell’ambito dei rapporti istituzionali internazionali, già proficuamente avviati con EuropeActive, ha ricevuto l’invito da parte di IHRSA a partecipare al prossimo Congresso Europeo che si terrà a Dublino dal 14 al 17 ottobre

Nel 2018 – 2019 vi sono stati alcuni cambiamenti che impatteranno in questo 2019 – 2020 in merito a legislazione, fiscalità e regolamenti sportivi. Quali?

formazione fitness

Tra i key trend più significativi del mercato del fitness in Italia c’è la personalizzazione dell’allenamento, alla base della crescita delle boutique fitness (+ 32 unità nel 2018), scelta sposata anche dai club medium che, cominciano a “pensare” come le boutique, modificando il proprio modello di offerta. Un’offerta sempre più personalizzata richiede anche maggiori livelli di specializzazione formativa per gli istruttori.

L’attenzione di ANIF al lavoro nello sport su un piano giuslavoristico si è estesa anche alla formazione, in linea con le priorità dell’Unione europea che, anche in virtù dei cambiamenti di mercato sopra menzionati, ha messo in atto dei processi che mirano a nuovi sistemi di qualificazione e formazione. Tra questi c’è l’EQF (European Qualification Network), un quadro europeo di qualifiche che vuole uniformare i livelli formativi, nei vari paesi, necessari per ricoprire un ruolo e/o competenza lavorativa.

ANIF ha già anticipato, nel mondo dello sport l’adesione a questo sistema. Dopo la presentazione al Rimini Wellness, il 12 luglio, si riunisce per la prima volta il quartier generale di EREPS, il registro europeo degli istruttori del fitness, che si ispira al sistema EQF. Il percorso intrapreso è stato possibile grazie al lavoro di guida e coordinamento di Angelo Desidera, delegato del Presidente di ANIF, Giampaolo Duregon, in EuropeActive, il responsabile dei progetti di ANIF in Europa.

Che cos’è EREPS

EREPS è un processo indipendente di registrazione di tutti gli istruttori, trainers e insegnanti che lavorano in Europa nel settore dell’esercizio fisico e del fitness. Creato da EuropeActive, permette agli istruttori che oggi non hanno un sistema di riconoscimento univoco, di veder riconosciute le loro qualifiche per lavorare in Italia e in Europa secondo standard predefiniti. Gli standard di EREPS sono sviluppati da EuropeActive attraverso un quadro di qualificazione del settore fitness suddiviso in 8 livelli (SQF), rispettando e ispirandosi pienamente al Quadro europeo di qualificazione (EQF).

L’istruttore, per iscriversi in REPs Italia, così si chiama il registro a livello nazionale, può frequentare scuole di formazione, accreditate da EuropeActive, tra le quali figurano ELAV e ISSA. Scuola e relativo percorso di formazione, in quanto entrambe rispondenti a degli standard, sono sottoposti ad un controllo incrociato di qualità che alza l’asticella del sistema formativo in Italia, se non altro perché lo uniforma a specifiche richieste di competenze lavorative.

EREPS rappresenta dunque una doppia tutela: l’istruttore, a valle di un percorso formativo, spesso, lungo e faticoso, riceve finalmente una qualifica autorevole per lavorare in Italia e in Europa; il frequentatore dei centri sport e fitness, dove lavorano istruttori iscritti nel Registro, migliorerà il suo allenamento e avrà risultati veloci e sicuri. La garanzia del risultato, nel raggiungere un obiettivo, aumenterà la motivazione della persona a tornare nel club.

Alla prima riunione di venerdì 13 luglio, per dare piena attuazione al progetto, saranno presenti i partner che hanno firmato a Rimini il protocollo di adesione per lo sviluppo di REPs Italia: Giampaolo Duregon, presidente ANIF Eurowellness, Julian Berriman, direttore del comitato degli standard formativi presso EuropeActive, Michele Marchetti, Direttore generale CSI, Enrico Guerra, Direttore Ricerca e Sviluppo ELAV, Adriano Borelli, presidente ISSA Europe e Francesco Bertiato, Wellness Institute manager.

Lo scopo di EuropeActive e di ANIF è di promuovere lo sviluppo e migliorare la qualità dell’istruzione e della formazione per il sistema del fitness, di chi vi lavora e di chi lo pratica.

lazio youth card

We GIL, l’ex GIL restituito ai cittadini romani grazie alla Regione Lazio, il 13 giugno, è stato teatro della conferenza stampa, voluta dal Presidente Nicola Zingaretti, di lancio del pacchetto turistico e tempo libero della Lazio Youth Card, la nuova carta giovani della Regione Lazio, dedicata ai giovani tra i 14 e i 30 anni.

ANIF come partner del settore sport, ancora in fase di sviluppo della carta, era presente tra il pubblico a testimoniare la sua completa adesione ad un’iniziativa che prevede sconti, omaggi e tutta una serie di vantaggi per promuovere cultura, viaggi e sport tra i giovani. Non potevamo mancare ad un progetto fatto dai giovani, il giovanissimo Lorenzo Sciarretta che ha moderato l’evento ne è il promotore, per i giovani, un target ancora in parte pericolosamente escluso dalla fruizione dello sport. I

n particolare i dati più preoccupanti sono quelli relativi all’abbandono da parte dei ragazzi dell’attività fisica in età adulta e quel 45% delle ragazze tra i 15 e i 24 anni che non pratica sport (dati Eurobarometro 2017).

Anche se la situazione sta migliorando, con una forte crescita nel 2018, in cui la popolazione attiva ha raggiunto il 26% della popolazione, noi di ANIF continuiamo a sensibilizzare sul tema dell’attività fisica a partire dai giovani.

Il Presidente Nicola Zingaretti che non è potuto essere presente al We GiL per un altro impegno, ha avocato a sé la gestione delle politiche giovanili che, come affermato dal suo capo di gabinetto Albino Ruberti, è un tema trasversale a cui Zingaretti tiene davvero tanto. A presentare l’iniziativa, oltre al capo gabinetto, Mauro Alessandri, Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità, e Lorenza Bonaccorsi, Assessore Turismo e Pari Opportunità.

Il principio a cui si ispira la Lazio Youth Card è lo scambio di idee, di saperi, di cultura e valorizzazione di talenti, di cui i giovani hanno bisogno: la card è una app dove chi è tra i 14 e i 30 anni può reperire tutta una serie di agevolazioni grazie alle strutture convenzionate. Ad oggi, l’app conta 18.000 iscritti tra i giovani e la Lazio Youh Card ha stretto già 735 convenzioni in ambito turistico tra cui player nazionali come Alitalia, Best Western, IH Hotels, AVIS-Budget, ostelli AIG, Eurostar Hotel per un totale di 2000 esercenti partner. A questi si sommano teatri, concerti, eventi sportivi come gli Internazionali di tennis ai quali i giovani hanno potuto assistere gratuitamente.

Il progetto di diffusione della cultura tra i giovani si inserisce in un piano di recupero e valorizzazioni degli spazi che sta portando alla nascita di molti ostelli nella capitale: uno spazio simbolo tra tutti è il Castello di Santa Severa, oggetto di un grande recupero da parte della Regione che sabato 15 giugno è stato il vero teatro di lancio ufficiale dell’iniziativa. Si è tenuto infatti un evento per i giovani per una giornata di musica, street food, sport. Tra i personaggi ospiti che incontreranno i ragazzi all’evento il campione romano di surf Alessandro Marcianò e Marco Rissa chitarrista e fondatore dei Thegiornalisti.

ANIF invita i centri sportivi affiliati ad aderire all’iniziativa ed aprire le porte degli impianti ad un target, quello dei millennial, sempre più padrone della scena che non può essere lasciato indietro dalle politiche di marketing. Potreste anche voi entrare a far parte dei 2.000 esercenti che, riservando sconti e convenzioni ai giovani, hanno un canale di visibilità privilegiata nell’app Lazio Youth Card.

L’app che dopo soli 6 mesi conta già 18.000 iscritti sarà oggetto, inoltre, in diverse occasioni di campagne comunicazione dedicate ed eventi come quello di sabato 15 giugno al Castello di Santa Severa.

Per informazioni e contatti:
ANIF Eurowellness:
e – mail: marketing@anifeurowellness.it
tel: 06 61522722

LazioCrea
e-mail: lazioyouthcard@laziocrea.it
tel: 06/51681647 – 1721-1803 – 1784

mercato fitness

Come si stanno riorganizzando i centri fitness rispetto alle scelte di consumo della popolazione fitness: è quanto emerge dall’analisi dei trend di mercato in Italia di Deloitte, in collaborazione con EuropeActive che Tommaso Nastasi, Partner di Deloitte Financial Advisory e del Value Creation Services in Italia, ha mostrato e commentato alla Convention di EuropeActive del 30 maggio al Rimini Wellness. Con il titolo “Experience the Power of Innovation” la convention, promossa e coordinata anche da ANIF Eurowellness, interlocutrice di EuropeActive per l’Italia come Associazione che rappresenta i centri sport e fitness, numerosi di questi presenti in sala, si è rivolta a titolari dei club e club manager mirando a fornire concept innovativi nella gestione di un centro fitness.

Italia: un mercato frammentato e polarizzato

Il mercato italiano ha mostrato segnali di crescita in termini di popolazione attiva, numero di club e numero di membri per club negli ultimi anni, raggiungendo 2,3 miliardi di euro nel 2018. Considerando i primi 10 paesi Europei per valore di mercato nel 2018, l’Italia si attesta 4° in termini di dimensione e 5° in termini di crescita percentuale tra il 2016 e il 2018 con un CAGR del +2,0%, dietro Polonia (+8,2%), Svizzera (+2,9%), Germania (+2,7%) e Spagna (+2,7%). La peculiarità del panorama fitness nel Belpaese è la frammentazione del mercato dei club. Esso, infatti, è caratterizzato da un basso livello di penetrazione delle grandi delle catene (come Virgin, David Lloyd ecc.) che si attesta intorno al 21%, mentre nei primi 6 mercati europei in termini dimensionali può raggiungere anche il 44%. Pertanto, il mercato italiano presenta un buon potenziale di crescita per le catene, ad oggi ancora inespresso.

Il processo di trasformazione della domanda e la conseguente segmentazione di mercato da parte dei club, che appare più matura in altri paesi europei, sta investendo anche l’Italia: uno degli effetti di questo fenomeno è la polarizzazione tra offerta premium (rappresentata in Italia dalle boutique) e low cost. In Italia la crescita maggiore ha riguardato infatti queste due tipologie che sono aumentate, rispettivamente, di + 32 e di + 27 unità tra il 2017 e il 2018. Di fronte alla crescita dei low cost, la reazione dei centri fitness generalisti è stata quella di specializzarsi sempre più offrendo una maggiore personalizzazione. Ecco che i club della categoria medium generalisti stanno ridisegnando l’esperienza offerta, assomigliando sempre più a dei premium, pur mantenendo una fascia di prezzo da operatore generalista.

Popolazione attiva: gap da colmare

La popolazione attiva in Italia è aumentata e, nel 2018, ha raggiunto il 26% della popolazione. In particolare questa crescita è trainata da alcune tendenze tra i millennials, come una maggiore attenzione all’apparenza fisica, l’incremento d’uso dei social network e da una più diffusa consapevolezza dei benefici dell’attività fisica sulla salute. Sono infatti aumentate le campagne anti-obesità e quelle per l’adozione di stili di vita corretti. Resta inalterato il proverbiale gap tra le città del Nord e quelle del Sud: chi si allena di più risiede a Milano (28,5%), Trieste (28,1%), Verona (27,8%), concentratati prevalentemente al Nord, con la sola eccezione di Roma che comunque raggiunge il 27,3% contro, ad esempio, il 24,7% di Torino.

Trend di consumo nel fitness

Ecco i key trend più significativi del mercato attuale del fitness in Italia.

  1. La crescita dei low cost ha impattato sull’offerta dell’esperienza fitness, riducendo anche la media delle revenue mensili per iscritto.
  2. Il segmento medium tende a ridisegnare il suo business model verso una maggiore specializzazione: questo crea una polarizzazione dell’offerta low cost- premium.
  3. I 4 trend del fitness sono: group training, interval training, medical fitness e wearable design.
  4. Nuove partnership tra aziende e club.
  5. Cambiamento dei lifestyle behaviour: più attenzione alla salute ma anche più attenzione all’aspetto fisico, da parte dei millennials.