technogym village

Fare sistema è da sempre un po’ il tallone d’achille delle imprese italiane ma il wellness sembra voler fare eccezione a giudicare anche dall’impegno delle associazioni fitness, parliamo di ANIF che rappresenta l’Italia in EuropeActive e ha portato a Cesena, oggi, 16 maggio 2017, nella culla romagnola del wellness, il Technogym Village, le associazioni rappresentative dei centri fitness di Europa, al National Association Forum. Un incontro di culture ed identità differenti ma dalle comuni origini valoriali che affondano nelle tradizioni europee, un pezzo d’Europa che si è data appuntamento in un angolo d’Italia, rinomato proprio per essere lo stendardo della cultura sportiva, non a caso eletta città europea dello sport, nel 2014.

La location, il Technogym Village, può essere definita la sylicon valley dello sport in Europa, molto più di un teatro dell’evento National Association Forum, ma una struttura attiva e pulsante nell’economia di wellness, sport e fitness, quartier generale della Wellness Valley, un distretto di benessere tanto in linea con le wellness cities: quelle che sembrano il futuro ma che qui sono già una realtà con la rete di istituzioni, scuole, palestre, fornitori che hanno creato un indotto del benessere.

Lo scopo del National Association Forum è quello di creare un’opportunità, per le associazioni nazionali rappresentative del fitness, di unirsi a EuropeActive, condividere le best practice e discutere le nuove sfide del settore. Per ANIF sono stati presenti Giampaolo Duregon, presidente, Gianfranco Mazzia, vicepresidente e Angelo Desidera, delegato ANIF in EuropeActive. Alcune delle altre associazioni nazionali presenti:

  • Uk active per il Regno Unito;
  • Ireland Active per l’Irlanda;
  • AGAP per il Portogallo;
  • NL Actief per i Paesi Bassi;
  • Hellenic Exercise Professionals Association per la Grecia;
  • Activity Workx;
  • Fitness.be per il Belgio.

Tra i temi discussi:

  1. retention dei clienti;
  2. modelli di sviluppo dei centri sportivi;
  3. propaganda dello sport all’interno delle scuole attraverso il progetto ALCIS dove i trainer promuovono programmi di educazione fisica nelle scuole europee;
  4. registro europeo degli istruttori EREPS;
  5. national fitness day, declinato nei vari paesi ovvero un giorno in cui i centri sportivi aprono le loro porte per eventi e prove gratuite: scuole, uffici e parchi pubblici prendono parte al più grande giorno di attività fisica in tutto l’anno.

L’appuntamento è agli International Standards Meeting del 23 e 24 novembre, indovinate dove? A Roma! Vi riveleremo a breve location e dettagli, stay tuned!

Per saperne di più 

 

sport impresa

Fiera Vicenza

Lo Sport? Un’impresa! E’ questo il messaggio chiave intorno a cui ruotano gli argomenti del convegno “Sport Leaders Forum” che indaga da ogni punto di vista, statistico, industriale, legislativo ecc il modo di fare impresa e le potenzialità di sviluppo dello sport.

Il convegno si terrà alla fiera di Vicenza e rappresenta ancora un’occasione per incontrare la prima firmataria della legge di riforma dello sport dilettantistico, On. Daniela Sbrollini.

Prestazioni energetiche, Venezia Mestre

Il secondo convegno “Prestazioni Energetiche si terrà a Venezia 9 maggio: fra i relatori/moderatori, il presidente AIS, Ezio Ferrari. 

Scarica il programma Sport e Leaders Forum

Scarica il programma Prestazioni Energetiche

eventi fitness

Ad aprile 2015 ANIF è entrata in EuropeActive, l’associazione che si propone di fare da interlocutore unico di fitness, wellness e salute, in Europa, includendo le voci delle associazioni partecipanti e rappresentando a Bruxelles le istanze del settore. Angelo Desidera è delegato da ANIF a rappresentare l’associazione in Europa. Da allora l’incidenza di ANIF nell’associazione è cresciuta per affermarsi nel 2017, un anno di grandi eventi internazionali. Vediamo quali

Elevate Londra, 10 – 11 maggio, Londra

ANIF sarà invitata a partecipare ad una fiera unica per la sua capacità gravitazionale, grazie anche al lavoro di raccordo svolto dal nostro delegato Angelo Desidera che coordina e gestisce i rapporti tra l’associazione e l’Europa: a Londra, il 10 e 11 maggio si riuniranno 200 speaker in 2 giorni, una overview sul settore che affronterà i vari temi relativi a fitness e salute da 4 differenti punti di vista, politici, fornitori, personal trainer, industria del fitness e medici. Sono le 4 aree dell’attività fisica: il welfare come prevenzione e terapia della salute pubblica, la tecnologia e le attrezzature sportive innovative, l’area dell’educazione e della formazione sportiva, il medical fitness come prevenzione e terapia della salute pubblica e privata.

attività fisica

Scopri Elevate

National Association Forum, 16 maggio, Cesena

Un evento in cui ANIF sarà sempre presente e che prevede una grande opportunità per la nostra associazione di dare visibilità ai centri sportivi affiliati, alle loro best practice e di condividerle con le altre associazioni di fitness e sport a livello internazionale. Inoltre sarà Cesena e il Wellness Village di Technogym ad accogliere questo evento di rilevanza internazionale e dunque noi di ANIF saremo un po’ i padroni di casa.

Soprattutto è importante quanto la nostra associazione si presenti come tramite di visibilità internazionale del wellness italiano, che ospiterà le altre associazioni europee direttamente nel suo quartier generale: il Technogym Village, la realtà che ha esportato il wellness nel mondo.

Scopri National Association Forum

Executive leadership Forum, Monaco, dal 25 al 27 giugno

Monaco sarà la location esclusiva dove solo i big dell’industria e delle catene fitness più importanti d’Europa si daranno appuntamento. Tra queste vi sarà il gruppo Forum di Giampaolo Duregon e Walter Casenghi che saranno invitati in una location prestigiosa a condividere le vision innovative del gruppo.

Scopri Executive leadership Forum 2017

International Standare Meeting, 23 -. 24 novembre, Roma

E’ a Roma che si terrà l’evento più atteso, il must della stagione internazionale che proprio a sancire la centralità di ANIF in EuropeActive si terrà a Roma, nella sede istituzionale di ANIF. Questo evento arriva a coronare tutta una serie di sforzi di emancipare ANIF sul piano europeo, dandole una cittadinanza internazionale ed un respiro culturale europeo, fatto di occasioni di formazione (come EREPS o come i molti convegni che hanno ospitato esperti europei del settore del fitness), workshop e networking.

In cosa consiste ISM 2017?

Un evento per gli esperti di formazione e proprietari / operatori di centri di salute e fitness.
L’annuale International Standards Meeting è già diventata l’occasione più importante per il network del fitness mondiale con un approccio globale, concordato per migliorare l’educazione, il riconoscimento e l’impatto sociale dei professionisti dell’esercizio fisico e del settore fitness nel mondo. Questo evento riunisce attori chiave dell’industria del fitness, tra cui datori di lavoro, esperti di formazione, fornitori, associazioni nazionali provenienti da tutta Europa e da tutto il mondo per un vivo dibattito in un ambiente aperto e ispirato.

Rappresenta un’occasione unica per incontrarsi con un team selezionato di esperti in un ambiente aperto e ispirato per discutere strategie su come comunicare e attuare gli standard di formazione e per consentire che il settore europeo della salute e fitness rimanga all’avanguardia dello sviluppo professionale.

 

 

acquanetwork

Il 28 e 29 marzo si terrà a Milano il Summit 2017 di Acquanetwork che tratterà lo sport sotto i seguenti punti di vista:

  • impianti e legislazione sportiva, dove prenderanno parte, nella veste di relatori Giampaolo Duregon e l’on. Daniela Sbrollini;
  • imprenditoria e sport dalla prospettiva di chi è stato campione ed ha poi costruito dallo sport una carriera di successi professionali;
  • sport e salute;
  • marketing e comunicazione dello sport.

Scarica il programma e le informazioni

delibera coni

Caro Collega,
ti informo che è stata accolta dal CONI la proposta del Coordinamento degli Enti di Promozione Sportiva di spostare al 1° gennaio 2018 il termine per ottemperare alle disposizioni della Delibera n.1566 del Consiglio Nazionale del CONI del 20 dicembre 2016 (vd. Circolare ANIF del 12 gennaio 2017).

Rammento che la Delibera prevede che l’iscrizione delle Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche al Registro Coni sia possibile esclusivamente con riferimento alle Discipline elencate dall’Ente nella stessa Delibera. A tal proposito preciso che, con la successiva Delibera del Consiglio Nazionale del Coni del 14 febbraio 2017, il numero delle discipline è cresciuto di circa 40 unità ( vd. LINK) e potrebbe avere ulteriori incrementi.

La situazione è pertanto ancora fluida. Ti consiglio quindi , prima di intraprendere eventuali interventi amministrativi , di attendere la sua evoluzione.

Ti invito comunque nel frattempo a muoverti nella direzione della Delibera sul piano della comunicazione, ovvero di inquadrare le attività sportive praticate nel tuo Centro Sportivo nell’ambito delle Discipline riconosciute dal CONI contenute nel suddetto Elenco.

Ti rammento inoltre che, attraverso la Delibera del 12 gennaio 2017, il CONI ha dato mandato al Segretario Generale di definire ed emanare i dettagli attuativi nonché di cancellare dal 1°gennaio 2108 le iscrizioni non supportate dallo svolgimento delle Discipline Sportive in Elenco.

Ti informo infine che , in attesa di ulteriori chiarimenti da parte del CONI, siamo in stretto contatto con la Direzione Generale del CSI per definire un procedimento tecnico-operativo praticabile ed in linea con il dettato normativo del CONI.

Riceverai pertanto quanto prima gli aggiornamenti del caso.
I migliori saluti
Giampaolo Duregon

legge quadro sport

Il prossimo dibattito sulla gestione di un centro sportivo e sulle tematiche legislative, amministrative e economiche connesse a cui puoi partecipare sarà il 17 febbraio a Bologna, al Forum Club, presso il Palazzo dei Congressi. Ti sveliamo le necessarie anticipazioni che riguardano il settore dello Sport Dilettantistico. Sarà occasione per raccontare il nostro progetto legislativo già appoggiato in Parlamento, Disegno di Legge C.3936, che porta la firma dell’On. Daniela Sbrollini.

La legge vuole finalmente semplificare il quadro normativo assicurando un’interpretazione chiara e favorevole allo sviluppo dei centri sportivi delle normative, principalmente in materia fiscale. Come? Introducendo una nuova Società di capitali che prevede anche una copertura previdenziale per i lavoratori e permette ai centri sportivi di continuare ad operare nel settore dello Sport Dilettantistico producendo anche utili.

Lo sport è strategico perché, non solo crea crescita economica e sociale, ma innesca un comportamento virtuoso e salutare che genera risparmio sanitario e dunque ulteriore benessere monetario.

Fare parte della nostra Associazione significa gettare un faro permanente sul settore sport e includerlo tra le priorità, nelle scelte dell’agenda pubblica è il primo obiettivo delle nostre azioni. Sappiamo infatti che l’adozione di politiche a tutela e diffusione della pratica sportiva genera vantaggi multipli e trasversali per tutte le fasce sociali.

Inizia dunque il countdown. Da oggi al prossimo giovedi…manca solo una settimana ai tre giorni ricchi di appuntamenti per tutti noi del settore sport, wellness e fitness: dal prossimo giovedì 16 febbraio ANIF si trasferisce a Bologna, epicentro del wellness e saremo la pietra angolare dell’ecosistema Forum Club per quanto riguarda la riforma legislativa del Sport Dilettantistico. Un’investitura che non ci meraviglia dato che siamo gli alfieri di una riforma organica dello sport dilettantistico da diversi anni: lo scorso anno in occasione anche del nostro Ventennale abbiamo realizzato la prima scommessa di traghettare la legge in Parlamento e a giugno 2016 ci siamo riusciti.

Adesso continuiamo a tenere alta l’attenzione e vigiliamo sul cambiamento ponendoci come suoi incubatori perchè si possa arrivare all’approvazione della legge. Anche al Forum Club il 17 febbraio saremo presenti: il percorso incubatore prevede in questo caso una rassegna di interventi preziosi che proporranno punti di vista dettagliati e diversi focus sulla legge di riforma dello Sport dilettantistico targata ANIF.

La legge quadro ANIF come riforma e cambiamento

Un recap in merito all’iter e gli obiettivi del Disegno di Legge C.3936 sarà il tema trattato da Giampaolo Duregon, Presidente di ANIF, che indagherà punto per punto le molte ricadute positive, a livello industriale, sociale e lavorativo della legge.

Lo scopo è quello di permettere una crescita equilibrata del settore con una società che produce bilanci trasparenti, riconosce tasse allo Stato e contributi ai lavoratori “promuovendo sport e salute e formando gli atleti di domani” – come ha affermato Giampaolo Duregon, presidente di ANIF.

Il quadro legislativo in cui si inserisce

Alberto Succi tratterà tutto l’impianto di sentenze, leggi e casi giuridici in cui si contestualizza la nostra legge. In particolare le criticità e la nebulosità del quadro attuale giustifica e reclama un approccio rivoluzionario che irrompa con idee nuove per la tutela del settore. Con la nostra proposta di legge pubblicata in Parlamento che disciplina e innova lo Sport Dilettantistico abbiamo cominciato il lavoro di rottura necessaria dello status quo.

L’unione fa la forza

Marco Tornatore, A.D. di Acquanetwork parlerà dell’aspetto ecumenico: i valori dell’associazionismo sono nel nostro DNA, ecco perchè abbiamo gettato le basi e stiamo vedendo crescere UNASS, Unione Nazionale Associazioni Settore Sport. Scopi di UNASS?

Stimolare il processo di cambiamento culturale della società attraverso azioni e normative che favoriscano lo sviluppo, l’innovazione tecnologica, la promozione sportiva e quindi di impegnare le Istituzioni a sostenere l’azione degli organismi che agiscono per il bene collettivo attraverso il ruolo ricoperto nello sport inteso come benessere psicofisico del cittadino e occasione di incontro e aggregazione sociale.

Le tutele per i centri sportivi

Un focus sarà dedicato alla gestione e la copertura assicurativa dei rischi nei centri sportivi. A parlarcene sarà Flavio Marelli, broker di assicurazioni. Organicità, coerenza e sviluppo: le tre parole chiave di questo convegno che vuole massimizzare l’attenzione del settore sportivo dilettantistico cercando di esaurire tutti gli aspetti strategici e di gestione ordinaria.

I trend del settore Sport

Non si vive di soli bilanci… ma, come, ognuno di noi sa, il marketing, cogliere le tendenze e il fine tuning con i gusti del consumatore sono aspetti di crescita a valore aggiunto.

Chi meglio di Ralph Scholz, Direttore Generale dell’evento FIBO, potrà snocciolare le ultime notizie in merito? Anche in tema di golose anticipazioni su fitness e wellness sarete accontentati.

La legge nella sua ratio istituzionale

L’On. Daniela Sbrollini ha firmato, appoggiato e traghettato in Parlamento la nostra riforma: con lei un progetto di cambiamento e innovazione è diventato il Disegno di Legge C.3936, quella veste istituzionale che gli serviva per dialogare alla pari con gli attori del sistema Italia. Sono state molte le istituzioni egli enti, tra cui il CONI, Enti di Promozione Sportiva, Ministero del Lavoro, Agenzia delle Entrate, Confindustria con cui abbiamo collaborato in un lavoro di pressione e interazione continuo, perchè questa legge fosse presa in carico.

Di tutto questo e del futuro dello Sport Dilettantistico per il il Paese Italia ci parlerà l’On.Daniela Sbrollini, molto più di un endorsement, di una firma, di una relatrice, la persona e la donna che dal punto di vista umano, professionale e politico ci sta accompagnando verso il cambiamento tanto ricercato.

Vi aspettiamo a Bologna Fiera: siamo in Sala Bianca!

 

 

Forum Club legge sport

Caro collega,

come sai il 17 febbraio 2017 alle ore 14 si terrà a Bologna Fiera (Sala bianca) un importante convegno sulla situazione della legge sullo sport dilettantistico promossa da ANIF.
Dopo oltre due anni di duro impegno profuso da ANIF su tutti i tavoli delle istituzioni di riferimento (Coni, Agenzia delle Entrate, Ministero del Lavoro, INPS, Confindustria) la proposta di legge è stata depositata con la firma dell’On. Daniela Sbrollini presso la VII Commissione della Camera in data 28 giugno 2016.

L’On. Sbrollini ha condiviso e sostenuto con determinazione le istanze del settore consentendoci di raggiungere questo importante risultato.

La legge è pertanto a buon punto ma manca ancora da percorrere l’ultimo miglio per la sua emanazione. Purtroppo la delicata situazione politica non consente di percorrere questo ultimo tratto su un terreno sgombro di ostacoli.

Da qui nasce dunque l’esigenza di continuare ad impegnarci a non far mancare il nostro sostegno all’On. Sbrollini.

La posta in gioco è veramente importante e quindi non dobbiamo distogliere la nostra attenzione proprio nel momento in cui questo obiettivo si avvicina.

Si tratta di una legge che, come sai, rivoluzionerà il modo di fare impresa nel settore dello sport dilettantistico. Introdurrà infatti nel sistema associativo sportivo un nuovo status di società sportiva dilettantistica, quella ordinaria, senza creare sconvolgimenti al suo interno, consentendo contemporaneamente la crescita dell’economia e dei livelli occupazionali del settore nel momento in cui una congiuntura sfavorevole impedisce la ripresa del sistema Italia.

A Bologna faremo quindi il punto sui risultati fin qui raggiunti lungo questo percorso.

Alberto Succi, esperto di diritto sportivo e societario, evidenzierà i punti critici esistenti nell’attuale quadro normativo di riferimento del settore alla luce di alcune recenti sentenze dimostrando quanto sia necessario e urgente inserirvi questa nuova legge.

Marco Tornatore, A.D. di AQUANETWORK, uno dei più grandi sostenitori della normativa, inquadrerà il punto di vista della vasta area associativa cui ha dato vita attraverso una nuova organizzazione denominata UNASS: venti partner che operano a vario titolo nel mondo degli sport confederati per creare vantaggi e opportunità di crescita a favore dei propri soci.

Flavio Marelli, Presidente ANTHEA Spa, illustrerà un prodotto assicurativo ad hoc messo a punto per andare incontro alle molteplici particolari esigenze del settore.

Avremo anche il piacere, nell’occasione, di ricevere il saluto del D.G. di Europe Active Ralph Scholz, che illustrerà alcuni progetti messi in campo dalla Comunità Europea in cui ANIF svolgerà un ruolo da protagonista in ambito nazionale.
Particolarmente atteso l’intervento dell’On. Sbrollini che trarrà le conclusioni di questo importante evento e farà il punto della situazione sull’iter parlamentare della nuova legge sullo sport dilettantistico.

Caro collega, come avrai potuto notare l’importanza degli argomenti trattati ti obbliga a non far mancare la tua partecipazione e il sostegno all’impegno che ANIF sta sostenendo a favore dello sport dilettantistico.

Ti ringrazio per l’attenzione e colgo l’occasione per inviarti i migliori saluti,
Giampaolo Duregon

ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA

Associarsi ad ANIF: servizi e informazioni

La battaglia condotta da ANIF per la Legge sulle attività sportive dilettantistiche è entrata nel vivo! Dopo due anni di duro impegno profuso in tutti i tavoli istituzionali di riferimento: CONI, Enti di Promozione Sportiva, Ministero del Lavoro, Agenzia delle Entrate, Confindustria, grazie alla determinazione dell’On. Daniela Sbrollini che ha preso particolarmente a cuore l’iniziativa di ANIF, la proposta di Legge è stata depositata il 28 giugno 2016 con la sua firma presso la VII Commissione della Camera

Scarica il documento di legge

Da qui è partita nel territorio una vasta campagna divulgativa da parte di ANIF con il supporto determinante del Gruppo dei Soci Benemeriti e dei suoi partners storici, in particolare, Wellness Foundation e Acquanetwork.

Il grande successo di pubblico, registrato nelle tappe di questo lungo percorso, iniziato a Vicenza il 30 settembre e terminato a Milano il 16 dicembre, ha testimoniato la validità della nostra azione e ci ha spinto a proseguire in questa direzione con crescente determinazione.

Dove siamo oggi: attività legislativa e formazione CSI

Ci siamo impegnati fin qui ad illustrare i punti qualificanti della Legge sul piano della crescita patrimoniale ed occupazionale del settore, supportati dal contributo determinante di alti esponenti del mondo delle Istituzioni e dell’associazionismo sportivo.
Tale impegno negli ultimi due anni ha assorbito gran parte del nostro tempo, ma non per questo abbiamo trascurato le altre grandi tematiche istituzionali, quali in particolare i rapporti con CONI, Istituzioni, SCF (Società Consortile Fonografici), fornendo sempre assistenza puntuale e circostanziata.
Abbiamo portato avanti un programma molto avanzato nella formazione, nell’area del fitness e del tennis grazie alla determinante collaborazione con il CSI, la cui azione va ben al di là del tesseramento CONI.

Grazie ai buoni risultati ottenuti attraverso il Protocollo d’Intesa con il CSI nel 2017 saremo in grado di offrire ai nostri associati una gamma di servizi sempre più ampia, qualificata ed incentrata sulle istanze provenienti dalla base.

Pertanto grazie agli effetti benefici della Legge, da un lato, ed ai nuovi servizi che con il CSI stiamo focalizzando dall’altro (costo tesseramento particolarmente vantaggioso, copertura assicurativa, formazione professionale dei nostri collaboratori, azione proficua nei rapporti con le Istituzioni, CONI in particolare) siamo certi di realizzare obiettivi sempre più importanti.

Costi di affiliazione

Sono sicuro che anche nel corso del 2017 vorrai accompagnarci in questo processo di crescita e poter così raccogliere i frutti di questo importante lavoro.
Faccio quindi appello alla tua sensibilità invitandoti a rinnovare l’adesione quanto prima alla tua Associazione di categoria, qualora non avessi provveduto a farlo, o ad affiliarti qualora non avessi ancora preso questa decisione, tenuto anche conto che la quota di adesione ad ANIF per l’anno 2017, dopo anni di stazionarietà, pur in presenza di un aumento dei costi di gestione (marketing, social network, convegni, rapporti con le Istituzioni, consulenze esterne) è rimasta invariata al fine di poter contare su una base associativa sempre più ampia e coesa:

SOCIO ORDINARIO 400 euro
SOCIO BENEMERITO 1700 euro

Affiliati ad ANIF 

Per quanto attiene il costo del tesseramento CSI, pur avendo implementato notevolmente i servizi correlati, (si potrà caricare il file Excel direttamente on line nell’area riservata di ciascuna Associazione/Società nella sezione tessere convenzione ANIF del sito CSI – scarica il modulo con le istruzioni) siamo riusciti a mantenerli sui livelli di quest’anno ovvero:

Tessera CSI – ANIF: costi e validità

Validità della tessera ordinaria socio: 365 gg
Validità affiliazione società/associazione: 1° gennaio – 31 dicembre (90.00 euro)

Costo tessera base:
2,00 euro sotto le 2.000 unità
1,70 euro sopra le 2.000 unità
Per i soci Benemeriti: costo 1,50 euro

Sono certo che vorrai dedicare attenzione al quadro operativo che ANIF sta implementando con determinazione, confidando anche sulla tua adesione e su quella dei tuoi colleghi.
Grandi progetti ci aspettano nel 2017 e mi auguro vivamente che anche tu vorrai condividerli con noi.

Convenzione per importanti eventi: Forum club

A) Assemblea Generale Ordinaria per il rinnovo delle cariche elettive per il quadriennio 2017-2020 Bologna 17 febbraio 2017

B) Convegno FORUM CLUB, a Bologna, il 17 febbraio alle 14.00:
-attuale legge sullo sport dilettantistico: commento di alcune sentenze;
-aggiornamenti sull’iter della nuova legge sullo sport dilettantistico.

Al fine di ottimizzare i tempi che la base ANIF può ragionevolmente dedicare alla vita associativa dell’ente, abbiamo ritenuto opportuno concentrare gli eventi in un’unica giornata inserita nell’ambito dell’importante evento fieristico FORUM Club che si terrà a Bologna nei giorni 16-17-18 febbraio p. v. A tal proposito abbiamo il piacere di informarti che ANIF, grazie agli ottimi storici rapporti stabiliti con la Società Editrice “Il Campo”, l’organismo che cura il FORUM Club, fruisce di una

SPECIALE CONVENZIONE
Associati ANIF per iscrizioni al programma congressuale:

PASS PER SEGUIRE TUTTE LE SESSIONI DEL PERCORSO MANAGERIALE DI GIOVEDI’ 16 E VENERDI’ 17 FEBBRAIO: € 180 iva inclusa

Questi i vantaggi:
– la tariffa per le 2 giornate del percorso manageriale costa 300 € (come tariffe intere); il risparmio in questo caso è di 120 € (180 contro 300).
– la tariffa CONVENZIONATA (riservata agli abbonati a Il Nuovo Club) per 2 giornate del percorso manageriale è 250, quindi anche in questo caso il risparmio è considerevole (70 €).
Per potere avere diritto a questa convenzione, gli associati ANIF devono barrare le cifre che trovano sulla scheda di iscrizione del Congresso, nella parte del PERCORSO MANAGERIALE, scrivere CONVENZIONE ANIF 180 € e riportare sulla scheda il numero di affiliazione ANIF.

Data la loro importanza, sono certo che non vorrai mancare a questi due appuntamenti e che, qualora non avessi ancora provveduto a farlo, vorrai affiliarti (o rinnovare l’affiliazione) ad ANIF per l’anno 2017, per raggiungere con noi anche gli altri importanti obiettivi che intendiamo realizzare nel corso dell’anno

Ti aspetto!

Mi è gradita l’occasione per inviarti i miei più Cordiali saluti

Il Presidente Giampaolo Duregon

Il nostro 2016

Distillato in 5 punti per voi

Il 2016 è stato l’anno dello sport, non solo per noi di ANIF e per i nostri partner ma per tutti coloro, tra operatori del settore, Istituzioni, stakeholders, importanti players del mondo dello sport in generale e, sport dilettantistico, in particolare, che credono in un necessario rinnovamento ed evoluzione di questa leva strategica per l’Italia, dove siamo presenti con ANIF – EUROWELLNESS e per l’Europa dove agiamo tramite EuropeActive.

Lo sport è strategico perché, non solo crea crescita economica e sociale, ma innesca un comportamento virtuoso e salutare che genera risparmio sanitario e dunque ulteriore benessere monetario.

Sono stati diversi i momenti dell’anno in cui non ci siamo stancati di affermare e riaffermare questi principi semplici ma ancora non abbastanza ascoltati: gettare un faro permanente sul settore sport e includerlo tra le priorità, nelle scelte dell’agenda pubblica è il primo obiettivo delle nostre azioni. Sappiamo infatti che l’adozione di politiche a tutela e diffusione della pratica sportiva genera vantaggi multipli e trasversali per tutte le fasce sociali.

Ripercorriamo solo alcuni dei momenti chiave del 2016

Pubblicazione alla Camera della legge quadro sullo Sport Dilettantistico

Legge Sport Dilettantistico

Il 28 giugno la proposta di legge sulla riforma dello sport dilettantistico è stata pubblicata in Parlamento su iniziativa dell’On Daniela Sbrollini: si tratta di un disegno di legge che vuole riformare la gestione degli impianti sportivi introducendo un nuovo tipo di Società Sportiva, la Società Sportiva Ordinaria Dilettantistica, una Srl che si affianca alle ASD e alle SSD senza fini di lucro ma che, potendo generare utili, gode di agevolazioni fiscali minori rispetto agli enti sportivi non lucrativi.

Lo scopo è quello di permettere una crescita equilibrata del settore con una società che produce bilanci trasparenti, riconosce tasse allo Stato e contributi ai lavoratori “promuovendo sport e salute e formando gli atleti di domani” – come ha affermato Giampaolo Duregon, presidente di ANIF.

Scarica la riforma

Leggi l’articolo

 

Ventennale ANIF-EUROWELLNESS

Ventennale ANIF

Soci Fondatori, Soci Onorari, Soci Benemeriti di ANIF Eurowellness insieme all’On.Daniela Sbrollini

Il 21 ottobre si è celebrato al Technogym Village il Ventennale di ANIF – EUROWELLNESS. Hanno partecipato, in qualità di relatori Nerio Alessandri, presidente di Technogym, l’On. Daniela Sbrollini che ha pubblicato la nostra legge in Parlamento, in Commissione Cultura con la sua firma, il sindaco di Cesena, il presidente Giampaolo Duregon e, sui contenuti tecnici della legge, Yuri Zugularo e Alberto Succi.

L’evento è stato anche un momento di sport d’eccellenza con la premiazione del centro sportivo, associato ad ANIF, che si è distinto per il suo operato, conquistando il podio della prima edizione dell’Award ANIF.

Scopri di più sul Ventennale ANIF

 

Convegno “Sport e Città”

Lo Sport e Roma

Il 25 novembre si è tenuto il Convegno Sport e Città dove Giampaolo Duregon è stato invitato dal Vicario di Roma in rappresentanza di una delle realtà che contribuiscono al benessere della capitale, tramite lo sport. E’ stata un’occasione di forte riconoscimento con cui impegnarsi ad affrontare, attraverso lo sport, quelle sfide indicate dal Papa per la città di Roma.

Leggi le 4 sfide da affrontare per Roma

 

Associazioni di categoria a confronto

sport dilettantistico

Il 20 giugno si sono riunite a Bologna, presso la sede della Confcommercio, le Associazioni di Categoria Nazionali che a vario titolo operano nel mondo dello sport dilettantistico, del fitness, dell’acqua con l’intenzione di creare un coordinamento, non vincolante statutariamente, tra le diverse realtà per fare massa critica presso le Istituzioni su temi strategici per il mondo dello sport.

Per saperne di più leggi: Sport dilettantistico, associazioni a confronto

 

Nasce EREPS

Formazione sportiva

Al Rimini Wellness, il 3 giugnoJulian Berriman, Director Professional Standard Committee di EuropeActive (EA) ha scelto la platea del nostro convegno per parlare del registro EREPS, un progetto che riguarda diversi interlocutori del Fitness Europeo: istruttori fitness, frequentatori di palestre e wellness centre, enti di formazione sportiva, titolari/manager di palestre.

Ereps è il registro di competenze che qualifica gli istruttori fitness su scala europea, un importante volano per l’occupazione, per gli enti di formazione e per i centri sportivi che fidelizzano i propri frequentatori con personale qualificato.

Scopri di più su EREPS

 

 

Legge sport dilettantistico

Un nuovo convegno a Milano voluto dallo Studio Cassinis

Il 16 dicembre la legge per la riforma dello sport dilettantistico pubblicata in Parlamento con la firma dell’On. Sbrollini è stata il focus del convegno pre-natalizio organizzato dallo Studio Cassinis.

Il Convegno è stato incentrato sul tema dell’innovazione legislativa in materia di ASD e SSD contestualizzando la legge ANIF-Sbrollini nel panorama delle iniziative per la promozione dell’attività fisica presso le istituzioni e la società, portate avanti dal nostro partner Europe Active.

Di cosa si è parlato?

Leggi il report del convegno

Vai alla gallery del convegno