Intervista ad Angelo Desidera, delegato ANIF per EuropeActive e FIBO Ambassador in Italia

Con EuropeActive, ANIF vuole farsi protagonista della diffusione di una cultura dell’esercizio fisico anche in Europa. Ecco perché, al Forum Club di Bologna, si è parlato del futuro dello Sport in tutte i contesti in cui significa divulgare l’attività fisica per il benessere della popolazione: dallo sport nelle scuole alla Qualifica Europea degli istruttori fitness

A che punto sono i progetti Anif – EuropeActive? Quali sono gli sviluppi?

In questa settimana Anif ha ricevuto una lettera formale da EuropeActive: il mandato esplorativo per la ricerca degli stakeholders per la prossima formazione dell’Albo Europeo degli istruttori fitness, in Italia. Quindi, direi che siamo molto avanti. Abbiamo un progetto ambizioso, non facile, che speriamo di completare per presentarlo il prossimo giugno a Rimini Wellness.

Successivamente: abbiamo aderito al programma europeo Alcis 2. Questo progetto prevede l’uso di fondi europei, nonchè delle risorse, per portare all’interno delle scuole, primarie e secondarie, programmi di wellness e attività fisica formulati per i bambini.

Per ultimo, ma non meno importante: l’adesione alla Settimana dello Sport Europeo che si terrà la seconda settimana di Settembre 2016, dove Anif, sempre nell’ottica della promozione dell’attività fisica e insieme ai propri iscritti, porterà l’attività sportiva presso i Centri Fitness, Sport Club e nelle piazze.

Quindi, direi che i rapporti con EuropeActive sono ottimi: Anif-Eurowellness ha colto questa opportunità di crescita e se ne è fatta carico. Il Presidente Giampaolo Duregon ed il suo staff ce la metteranno tutta per raggiungere gli obiettivi prefissati.