Print Friendly, PDF & Email
Report IHRSA 2020

IHRSA ha recentemente presentato la pubblicazione dal titolo “230 milioni entro il 2030”, un report che fornisce un’eccellente analisi del settore del fitness a livello mondiale e nuovi stimoli per gli operatori affinché possano incrementare il coinvolgimento della popolazione all’interno dei propri club.

L’obiettivo, ambizioso ma raggiungibile, è quello di arrivare, entro il 2030, a 230 iscritti nei club di tutto il mondo

Nel corso delle ultime quattro decadi, il settore fitness e wellness ha resistito ai difficili scenari economici, dimostrando la sua forza e la sua stabilità. Potenti forze esterne – media, istituzioni governative e comunità medico-scientifiche in primis – incoraggiano la popolazione a svolgere regolare esercizio fisico. Questo fenomeno favorevole, combinato con le tendenze demografiche altrettanto positive e con la sempre maggiore diffusione di professionisti dell’esercizio fisico esperti e preparati, fanno ben sperare per il futuro. Tuttavia oggi, 1 adulto su 4 e 3 adolescenti su 4, non rispettano le raccomandazioni relative all’attività fisica diffuse, a livello mondiale, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Dal 1980 ad oggi, il tasso di obesità è raddoppiato in 73 Paesi del mondo e continua a crescere in modo costante in altre nazioni. Un recente studio, i cui risultati sono stati pubblicati dal New England Journal of Medicine, mostra che i problemi di salute provocati dal sovrappeso e dall’obesità oggi interessano 2 miliardi di persone. Il prezzo della sedentarietà è sconcertante.

Il ministero della Sanità statunitense ha reso noto che la spesa sanitaria del Paese ha raggiunto i 2,2 bilioni – ovvero 2.200 miliardi – di dollari, equivalenti a 7.000 dollari a persona e al 16% del PIL. E si prevede che raggiunga i 4,2 miliardi di dollari entro il 2027 (circa 13.000 dollari a persona, quasi il 20% del PIL).

Stando ai risultati emersi da un recente studio condotto da Rand Corporation – intitolato Chronic Conditions in America: Price and Prevalenceoggi il 60% degli statunitensi convive con almeno una patologia cronica, il 42% con più di una.

Questa situazione implica centinaia di miliardi di dollari spesi ogni anno in assistenza sanitaria. Il settore del fitness e del wellness non si è mai tirato indietro davanti alle sfide e oggi ci troviamo all’inizio di una nuova decade che implica un nuovo passo avanti per gli operatori dei club e per tutto il settore.

È il momento giusto per un nuovo piano d’azione per affrontare seriamente la crisi sanitaria provocata da fattori correlati allo stile di vita.

In questa pubblicazione troverete nuovi ed interessanti spunti di riflessione e testimonianze di quanto si sta già facendo in vari Paesi…

Inviaci email se vuoi ricevere il Report integrale (in inglese)